Premio Dialogare 2014

Matteo Francini, 33 anni, giovane giornalista fiorentino, con il racconto Palace Hotel (elogio delle parole prudenti), si è aggiudicato il Premio Dialogare 2014.

La giuria - composta da Osvalda Varini, Luciana Bassi Caglio, Michele Fazioli, Daniela Pizzagalli, Franca Tiberto e Maria Rosaria Valentini – lo ha selezionato fra 594 racconti ispirati al tema del bando 2014 Domani? Non so…

Al giovane autore, è stato consegnato un assegno di CHF 2'000.-; il premio è reso possibile grazie a un donatore che desidera rimanere anonimo.

La giuria ha pure attribuito una segnalazione particolare, a pari merito, ai seguenti racconti

  • Raggio di sole, di Michele Barbera, residente a Menfi (Italia)
  • Come una bolla di sapone, di Sergio Beducci, residente a Terni (Italia)
  • Cuore e pennarelli, di Roberta Cadorin, di Udine (Italia)
  • Domani? Non so… di Lorenza Noseda, di Morbio Inferiore
  • La forza dei bulbi, di Guergana Radeva, residente in Toscana.

La cerimonia di premiazione si è svolta giovedì 27 marzo 2014, alle ore 18.00 a Lugano, nella sala multiuso della Facoltà di Teologia. Il pubblico ha potuto ascoltare il testo premiato dalla voce dell’attore Claudio Moneta con l’accompagnamento musicale del sassofonista Max Pizio. La serata culturale si è conclusa con un rinfresco offerto dalla Città di Lugano.

01 03

Il vincitore Matteo Francini e la ticinese Lorenza Noseda, autrice di uno dei racconti che ha ottenuto una segnalazione particolare, con Osvalda Varini.