Premio Dialogare 2015

 Immagine Concorso 2015

Francesca Maria Minchiotti, residente a Sesto Calende (Italia), si è aggiudicata il Premio Dialogare 2015 con il racconto Sabina e Anna, ispirato alla vita milanese della femminista e “dottoressa dei poveri” Anna Kuliscioff (1854-1925). Alla vincitrice è stato consegnato un assegno di CHF 2'000. – offerto da un donatore che desidera rimanere anonimo.

La giuria - Osvalda Varini-Ferrari, presidente, psicoterapeuta, Lugano; Alda Bernasconi, editore, Balerna; Luciana Caglio, giornalista, Lugano; Daniela Pizzagalli, scrittrice, Milano; Franca Tiberto, giornalista, Lugano; Alessandro Zanoli, giornalista, Lugano - ha valutato 114 racconti ispirati al tema del bando 2015 Cambiare si può. Ha deciso di attribuire una segnalazione particolare ai seguenti racconti:

•    La donna di quel quadro di Degas, di Lia Galli, Lugano
•    La dama dei sacchetti, di Manuela Bonfanti Bozzini, residente in Francia
•    La quarta regola di ogni trasloco, di Sebastiano Marvin, Lodrino.

La cerimonia di premiazione si è svolta giovedì 7 maggio 2015, alle ore 17.00 a Lugano, nella sala multiuso della Facoltà di Teologia. Il pubblico ha potuto ascoltare il testo premiato dalla voce dell’attore Claudio Moneta con l’accompagnamento musicale del chitarrista Stefano Moccetti.

I racconti:

 

001004

La presidente della giuria Osvalda Varini (a sinistra) con la vincitrice Francesca Maria Minchiotti e gli autori dei racconti segnalati (da sinistra) Lia Galli, Sebastiano Marvin, Manuela Bonfanti Bozzini e la vincitrice Francesca Maria Minchiotti.